TRASFERTA AI CAMPIONATI SVIZZERI

Venerdí un gruppo affiatato di giovani, accompagnati da Roberto ed Enzo, sono partiti alla volta del Ticino, in Svizzera, per partecipare ai campionati svizzeri middle e al famigerato TMO (trofeo miglior orientista) il giorno successivo. Grazie all‘aiuto e all’organizzazione dell‘ASCO Lugano, che ringraziamo tanto, abbiamo potuto condividere con loro questo weekend molto interessante sia dal punto di vista tecnico che sociale.

Sabato pomeriggio sono andati in scena i campionati svizzeri middle a Seelisberg, nel canton Uri. Il terreno domandava molto dal punto di vista tecnico, con tante piccole forme e un sottobosco abbastanza sporco. La chiave per portare a termine una buona gara era prendersi tutto il tempo necessario per entrare in gara ed essere sempre a contatto con la carta, altrimenti gli errori erano dietro l‘angolo, com‘è capitato a molti di noi.
Passando ai risultati, pochi di noi sono riusciti ad arrivare soddisfatti della propria gara, incappando in grandi errori in zona punto e vedendo salire in modo esponenziale i distacchi dai primi classificati. A fine giornata solo due piazzamenti tra i migliori 10, con Anna e Roberto al 10° posto rispettivamente in D20 e H55. Marco Orler 15 in M18.

Domenica era invece in programma la partecipazione all‘11. TMO, annullato però a causa di una fredda nevicata che ha colpito l‘Alto Ticino i due giorni precedenti. Al posto della gara, super organizzazione di un allenamento societario dell‘ASCO, in una carta per noi molto interessante e non abituale, caratterizzata da tantissimi gruppi di sassi di diverse dimensioni, molti sentieri e semiaperti. Chiaramente allenamento con lanterne posate e si-card air attivata (in Svizzera sono decisamente avanti:).

Ora i nostri giovani entreranno nell’ultima settimana di allenamento prima dei campionati italiani middle sulla Vigolana il prossimo weekend, che saranno le ultime gare di selezione nelle categorie 16-18-20 per partecipare alle gare nello Jura (Svizzera francese) a fine ottobre. Sicuramente con molta motivazione e voglia di migliorare le prestazioni della Svizzera!

Concludendo, un grazie sicuramente va all‘ASCO per l‘organizzazione e la convivialità, all‘Enzo e al Robi!

Anna Pradel

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi