EOC 2018 – Long Distance

Ultimo atto dei Campionati Europei Assoluti di Orienteering 2018 in Ticino: questa mattina infatti si è disputata la gara long distance che chiudeva definitivamente il lungo ed impegnativo programma di gare che si era aperto esattamente una settimana fa con le qualifiche e le successive finali della gara sprint. Una gara dura ed impegnativa quella di oggi che vedeva gli uomini impegnati su un percorso di 14,9 Km con 910 m di dislivello e le donne su un percorso lungo 11,3 Km con 680 m di dislivello.

In campo femminile la regina dei boschi, la svedese Tove Alexandersson riesce ad imporsi davanti alla russa Natalia Gemperle (+05′:00″) e all’elvetica Julia Gross (+05′:41″) nonostante l’infortunio subito alla caviglia nella giornata di giovedì durante la finale middle. Le atlete azzurre in gara quest’oggi erano due: Carlotta Scalet la migliore che conclude la propria prova in 42^ posizione, la nostra Francesca Taufer conclude la sua prima esperienza agli EOC con un 60° posto.

Passando alla prova maschile: gara con distacchi veramente ridotti che alla fine incorona il norvegese Olav Lundanes Campione europeo davanti allo svizzero Matthias Kyburz (+00′:52″) e all’austriaco Gernot Kerschbaumer (+01′:12″). Il migliore dei 3 azzurri in gara è il solandro Roberto Dallavalle che si piazza al 34° posto, 42° Sebastian Inderst e 59° Riccardo Scalet.

Archiviati gli EOC è ora di pensare ai Campionati Italiani Middle e Staffetta che si disputeranno il prossimo weekend al Passo Lavazé.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi