WOC e JWOC 2017

Ormai anche per quest’anno sono finiti i due eventi  internazionali più importanti per il mondo orientistico ovvero i WOC e JWOC, mondiali assoluti e giovanili.

Mentre in Primiero eran tutti impegnati con la 5 giorni, molti chilometri più a nord i migliori al mondo lottavano per una medaglia nelle paludi e nei boschi di Tartu, in Estonia. Nella squadra italiana c’era anche Mattia Debertolis ( l’unico dei nostri presente dopo che Giacomo e Viola Zagonel hanno rinunciato nonostante la convocazione per motivi di studio). Per lui era la prima volta ad un mondiale a livello assoluto dove ha corso in una sola gara, la Sprint. La qualificazione è stata molto selettiva e  non è riuscito ad ottenere un posto in finale concludendo al 23°posto a 1’20” dal vincitore. Purtroppo anche una brutta settimana di malattia giusto prima di partire ha penalizzato la sua forma finisca. (il link alla sua intervista sul sito fiso prima dei WOC: http://www.fiso.it/notizia/woc2017-mattia-debertolis-piu-forte-della-febbre-17178).

Giusto due giorni dopo si vola a Tampere, in Finlandia, per i mondiali junior. Presente e anche con il ruolo di capitano della squadra il nostro Fabio Brunet. Terzo mondiale  giovanile per lui ma purtroppo quest’anno non è riuscito a trovarsi troppo a suo agio nei boschi finlandesi, terreni a cui non siamo per niente abituati. Si comincia con la Middle dove purtroppo non è riuscito ad ottenere la qualificazione. Nella Sprint ottiene un 62° posto con un buon distacco non troppo alto di 1’44” dal solito vincitore Olli Ojanaho e nella long si piazza 73° a 19′ dal finlandese.

Complimenti ad entrambi per aver dato il massimo!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi