I Mondiali Universitari si chiudono con la staffetta

Sono giunti al termine i Mondiali universitari a Olomouc, Repubblica Ceca. I cinque giorni di gare hanno visto al via atleti di valore assoluto, anche molti dei medagliati ai recenti Mondiali assoluti di Lavarone e Folgaria. L’organizzazione conferma il trend positivo ceco degli ultimi anni: tutto è andato molto bene, cosa non scontata visti gli ultimi appuntamenti internazionali.

Sia tra i maschi, sia tra le donne, la Svezia si impone su tutti gli altri. Rassmus Andersson, Albin Ridefelt e Oskar Sjöberg battagliano a lungo con la Repubblica Ceca e la Svizzera, ma alla fine riescono a spuntarla in 93’30”. Dietro a loro arrivano i padroni di casa, distaccati di 26”. Altri 24” secondi più dietro conquista la medaglia di bronzo la Svizzera.
Non bene l’Italia, che parte male con Giacomo Zagonel (37°), scala qualche posizione con Sebastian Inderst (30°) e ne recupera un’altra con Roberto Dallavalle (29°). Gli azzurri saranno appunto 29° al traguardo, 20° senza contare le seconde squadre.

Tra le donne le svedesi sono più forti anche della sfortuna: la terza frazionista, Karolin Ohlsson, non si presenta alla partenza (probabilmente per un infortunio) e viene sostituita da Helena Karlsson. Nonostante ciò, la staffetta svedese trionfa in 91’29”davanti alle padrone di casa ceche (+15”) e alle finlandesi (+1’09”). Anche tra le ragazze l’Italia parte male con Carlotta Scalet (29^) e recupera con Adrienne Brandi (25^) e Lucia Curzio (20^). Senza contare le seconde squadre, le azzurre saranno 16^ al traguardo.

Si è conclusa, anche se senza risultati di rilievo per l’Italia, la 19^ edizione dei Campionati universitari di orienteering, e con lei anche le molte manifestazioni internazionali che hanno riempito di emozioni quest’estate. Ora è quasi giunto il momento di tornare alle gare anche per gli amatori: si ricomincerà l’ultimo weekend di agosto con la Primiero 2days e poi avanti nei fine settimana a seguire fino ad ootobre inoltrato con il Trofeo delle Regioni, i Campionati Italiani Long e Staffetta, l’Arge Alp e le ultime prove di Coppa Italia.

Rispondi