Archivi categoria: International

Campionati Italiani 2017: undici titoli!

Questo fine settimana si sono svolti i campionati italiani a lunga distanza e a staffetta sul Cansiglio. Gare molto belle sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista organizzativo. Sabato siamo riusciti a non prenderla la pioggia, invece domenica la pioggia e il freddo hanno reso la giornata ancora più memorabile e dura! Ognuno di noi ha fatto del suo meglio e dato il massimo, complimenti ai vincitori, ai medagliati, giovanissimi, junior, elite, master e a tutti gli allenatori che sono riusciti a prepararci a questo fine stagione nel modo migliore! L´US Primiero è riuscito a portare a casa moltissimi podi in entrambi i giorni e a confermarsi come società più vittoriosa in questi 2 giorni di gare! Ecco qui i titoli italiani che siamo riusciti a portarci a casa! Ben 11 campioni italiani, di cui 7 individuali e 4 a staffetta:

Titoli Individuali Long:
M14 – DE BONA DAVIDE
M20 – BRUNET FABIO
M40 – RIGONI CARLO
M65 – DEPAOLI LORENZO
W14 – GAIO RACHELE
W16 – PRADEL ANNA
W50 – DOFF SOTTA MARIA CLAUDIA

Titoli Staffetta:
M17 – ORLER MARCO, BRUNET LORENZO, LOSS NIKOLAS
M45 – GOBBER ANDREA, CORONA PIERPAOLO, RIGONI CARLO
W17 – GAIO RACHELE, RIZ NICOLE, PRADEL ANNA
W45 – MARCANTONI ANTONELLA, GRABAR CRISTINA, DOFF SOTTA MARIA CLAUDIA

Complimenti ancora a tutti e alla prossima con ancora più voglia di migliorare il risultato di quest´anno!!

Anna Pradel

WOC e JWOC 2017

Ormai anche per quest’anno sono finiti i due eventi  internazionali più importanti per il mondo orientistico ovvero i WOC e JWOC, mondiali assoluti e giovanili.

Mentre in Primiero eran tutti impegnati con la 5 giorni, molti chilometri più a nord i migliori al mondo lottavano per una medaglia nelle paludi e nei boschi di Tartu, in Estonia. Nella squadra italiana c’era anche Mattia Debertolis ( l’unico dei nostri presente dopo che Giacomo e Viola Zagonel hanno rinunciato nonostante la convocazione per motivi di studio). Per lui era la prima volta ad un mondiale a livello assoluto dove ha corso in una sola gara, la Sprint. La qualificazione è stata molto selettiva e  non è riuscito ad ottenere un posto in finale concludendo al 23°posto a 1’20” dal vincitore. Purtroppo anche una brutta settimana di malattia giusto prima di partire ha penalizzato la sua forma finisca. (il link alla sua intervista sul sito fiso prima dei WOC: http://www.fiso.it/notizia/woc2017-mattia-debertolis-piu-forte-della-febbre-17178).

Giusto due giorni dopo si vola a Tampere, in Finlandia, per i mondiali junior. Presente e anche con il ruolo di capitano della squadra il nostro Fabio Brunet. Terzo mondiale  giovanile per lui ma purtroppo quest’anno non è riuscito a trovarsi troppo a suo agio nei boschi finlandesi, terreni a cui non siamo per niente abituati. Si comincia con la Middle dove purtroppo non è riuscito ad ottenere la qualificazione. Nella Sprint ottiene un 62° posto con un buon distacco non troppo alto di 1’44” dal solito vincitore Olli Ojanaho e nella long si piazza 73° a 19′ dal finlandese.

Complimenti ad entrambi per aver dato il massimo!

ISF visto dai protagonisti

Sabato scorso, un bel gruppetto di primierotti composto da Francesco Canteri, Laurence Bonat, Carlo De Carli, Lorenzo Brunet, Andrea Zanotti, Davide Crepaz e Anna Pradel sono partiti alla volta di Palermo per partecipare agli ISF, mondiali studenteschi di orienteering, chi selezionato con la federazione e chi con la scuola.

La domenica siamo andati a fare il model event, che ci ha subito dato una bella idea del terreno “rognoso” che ci aspettava; difficile fare ritmo, molti verdi mescolati a dei semiaperti, abbastanza difficile tecnicamente. 

Lunedì ci aspettava la long, con calma, tanta calma (da tipici italiani secondo gli svedesi), finalmente siamo riusciti a raggiungere il campo gara. Personalmente questa gara mi è piaciuta molto, il terreno variava da molto scorrevole ad andare quasi a passo nei verdi. Lorenzo è il migliore e arriva ai piedi del podio in M2 school (+7’32”), gli altri ragazzi portano a casa una bella gara chi più chi meno, contribuendo alla classifica finale di squadra che vedrà’ arrivare 2^ la squadra delle scuole medie dell’IC Primiero.

Io non sono completamente soddisfatta della mia gara, soprattutto per un paio di minuti persi nel finale cercando di aumentare un po’ il ritmo; alla fine sono comunque stata la migliore delle italiane a +12′ dalla prima arrivando 24^ nella categoria W1 selected, chiaramente si poteva fare meglio! 

Nei giorni di riposo, giornate culturali e momenti conviviali, abbiamo avuto la possibilità’ di socializzare, giocare e scambiare opinioni con ragazzi e ragazze provenienti da tutto il mondo.

 La staffetta dell’amicizia credo sia stata per tutti il momento più’ bello e significativo di questi ISF: confrontarci con altri ragazzi è stata una bellissima esperienza, sia utile che soprattutto divertente.

 Giovedì ci aspettava l’ultima gara, la middle. Era un po’ più tecnica della long, molti più verdi e punti più vicini, il terreno era un po’ più lento. La middle non ha portato grandi risultati per i primierotti, che in qualche modo si difendono. Lorenzo arriva 16^ a +11’46”, Carlo De Carli 41^ e Francesco Canteri 71^ sempre in M2 school. Io, dopo aver sbagliato un po’ all’inizio, cercando di recuperare, mi faccio male alla caviglia compromettendo la mia gara già nella prima parte.

 Come squadre, questi ISF 2017 hanno visto dominare il Lycèe Honorè d’Urfe di Saint Etienne (Francia) nella categoria M1 school, la Repubblica Ceca in M2 school, dove i nostri portacolori riescono a prendersi una splendida medaglia d’argento; l’Eksjö Gymnasium nella W1 school, la Spagna nella W2 school, così come nella M1 selected. La Svezia riesce a portarsi a casa la vittoria nella W1 selected.

 Da questi mondiali tutti noi ci portiamo dietro un grande bagaglio di esperienza e chiaramente tanta voglia di fare bene nelle prossime occasioni! 

Anna

Mondiali Studenteschi 2017: primierotti ai piedi del podio!

PALERMO: Il trentino Lorenzo Brunet (Istituto Primiero) ottiene il miglior piazzamento italiano agli #ISF2017. Brunet, ha conquistato il 4° posto nella categoria Scuole M2, a 7′:32″ dallo scozzese Matthew Gooch (Aboyerne Academy), vincitore che ha fatto registrare il tempo di 40′:57″.Subito dietro a Brunet, 5° posto per Tiziano Bettega (+9′:32″ Istituto Primiero). Nella stessa categoria, 12° posto per un altro azzurro, Loris Kaltenhauser (Istituto Primiero).

Sempre nella categoria scolastica, ma M1, vittoria per il francesce Guilhem Elias (Lycée Honoré d´Urfe -Saint Etienne-FRA 46:42). Il miglior italiano è Damiano Bettega (Istituto Primiero +12:53).

Nella categoria W1 Scuole medaglia d’oro alla finlandese Jasmiina Rantala (Mäkelänrinteen Lukio Helsinki-FIN 43:59). Migliore azzurra Emma Garber, (34^ Liceo Einstein Merano  +29′:56″). Più dietro una delle grandi speranze azzurre, Vera Chiusole (41^ Liceo Einstein Merano +35′:39″) che ha commesso un grave errore prendendo in partenza una cartina sbagliata. Tornata allo start è ripartita con una penalità di 30′ circa.

Nell’ultima categoria scolastica, la W2, successo per l’estone Johanna Laanoja Põlva (36:54).

Passando alle Squadre Federali, parla austriaco la categoria M1 con Jannis Bonek che ha fatto registrare il miglior tempo fermando il cronometro a 49′:01″. In questa categoria si registra l’ottima prestazione dell’azzurro Lukas Patscheider che riesce ad entrare nella top 10. Per lui il tempo finale è di 59′:41″. Poco più dietro è Mattia Scopel, 22° a +25′:35″ e Alberto Barzan, 30° a +32:45, Pietro Palumbo, 43° +48′:14″, 49° Francesco Mariani a +55:27.

Nella categoria M 2 delle Selezioni Federali dominio spagnolo con la coppia  Gustav Wiren (45:28), Florencio Garcia +03:24 che mette a segno una fantastica doppietta. Nessun italiano in quest’ordine d’arrivo.

Parla austriaco la gara delle Selazioni Federali femminili W1 con Elena Zeiner che porta a termine una bella rimonta in 49′:26″. Le azzurre:  24^ Anna Pradel, +13′:19″, 26^ Alessandra Minati, +13′:28″, 40^ Laura Giovanelli, +31:21. Più attardata Alice Selem, non al meglio, +55′:20″ 52^, e Caterina De Nardis, 56^ a +68′:33″.

Infine in W2 successo che va a Laurence Defraigne (Belgium FR 41′:41″).

Il commento del coach: “Un bosco bellissimo – le parole di Lucia Curzio – con un passaggio aperto che pareva di essere sui pascoli alpini. I risultati sono stati buoni. Molto bene i ragazzi delle scuole di Primiero che si confermano molto bravi nell’Orienteering. L’atmosfera qui a Palermo agli ISF è fantastica e direi che è un successo organizzativo notevole. Il clima dell’evento è molto rilassato, rispetto ad un Campionato del Mondo di Orienteering Assoluto, ed ora ci riposiamo in vista della Staffetta dell’amicizia e poi la Middle di giovedì”.

Luka Patscheider, 10° al traguardo: “Una gara molto dura per via della vegetazione bassa ed i rami con spine lungo il percorso. Visto che si trattava di un terreno nuovo per me, non sapevo con quale tecnica affrontarlo. Ho provato, per quanto possibile, ad evitare le zone fitte di vegetazione. Inizialmente ho commesso degli errori, perdendo vari minuti, poi sono migliorato. Sono molto soddisfatto di quanto ottenuto, con il rammarico che si poteva fare ancor meglio”.

TUTTI I RISULTATI

di seguito alcuni link per seguire le gare e avere ulteriori informazioni:

Facebookhttps://www.facebook.com/ISFWSCorienteering/

Twitter: https://twitter.com/ISFsports

Instagram: https://www.instagram.com/isfsports/

Website: http://www.isfsports.org/wsc-orienteering

Radio: http://www.voicebookradio.com/it/